sit in Campidoglio del 27 ottobre 2018

Siamo partiti con una riunione, un manifesto, un gruppo facebook.
Abbiamo sottolineato il nostro amore per la città ferita e la nostra consapevolezza che Roma è alla deriva, che il degrado ha superato la soglia della decenza.
Siamo cittadine e cittadini di Roma, donne, uomini, più o meno giovani.
Veniamo da quartieri diversi e lontani fra loro. Un gruppo eterogeneo, che ha in comune il desiderio di fare qualcosa, che sente forte il dovere di difendere la città.
Roma e i suoi cittadini non meritano l’incuria, l’immobilismo e l’incompetenza che dimostra ormai da mesi l’Amministrazione capitolina.
Alcune questioni sono complesse, ci vorranno anni e duro lavoro per risolverle. Molti di noi le affrontano anche in altre sedi. Ci sono fra noi giornalisti, professionisti, ricercatori, tecnici, amministratori pubblici, rappresentati di movimenti civici, associazioni e gruppi vecchi e nuovi, commercianti, imprenditori.